COMUNICATI

REGOLAMENTO

REGOLAMENTO TECNICO

2018/2019

(rev. del 09/09/2018)

  1. Con l’iscrizione ogni giocatore sottoscrive l’impegno di accettare sportivamente il regolamento di gioco;
  2. Alla chiamata in gioco i giocatori devono presentarsi al calcetto assegnato, passati 10 minuti la direzione gara può dare partita persa alla/e coppia/e che non si è presentata;
  3. Le partite giocate tra concorrenti errati devono essere rigiocate dai concorrenti giusti;
  4. Il fallo di gioco può essere chiamato solo da un giocatore avversario di chi lo commette dentro i termini dell’azione di gioco e non oltre i 5 secondi;
  5. Il giocatore avversario di chi commette il fallo può decidere di proseguire il gioco rinunciando alla chiamata dello stesso;
  6. In caso di chiamata errata del fallo il giocatore avversario può decidere di rimettere in gioco la pallina o lasciare valida l’azione;
  7. In caso di fallo di gioco la pallina verrà rimessa in gioco dal difensore che ha subito il fallo;
  8. In caso di contestazione durante una partita (non arbitrata) e in mancanza di un rapido accordo si procederà ad uno spareggio di una pallina con sorteggio iniziale (alternandola d ogni uscita dal campo) e vincer la contestazione la prima squadra che segnerà la marcatura;
  9. I giocatori non possono interrompere la partita o allontanarsi dal calcetto (sono consentiti solo 10 secondi tra una pallina e l’altra);
  10. È consentito il cambio di campo solo a metà partita (somma dei goal pari al totale meno uno);
  11. È consentito il cambio portiere-attaccante, solo dopo una marcatura, massimo due volte per ogni singola partita.
  12. Quando la pallina è in gioco non è consentito parlare se non per una richiesta di fallo;
  13. Non sono ammessi durante la partita comportamenti antisportivi;
  14. Ogni incontro sarà vinto dalla coppia che segnerà per prima 7 goal in caso di parità 6-6 si giocheranno 3 palline.
  15. Non è possibile modificare le quartine dopo che sono state compilate.
  16. L’inizio della 1° partita è affidato al portiere della squadra ospite.L’inizio della 2° partita è affidato al portiere della squadra di casa e l’eventuale 3° partita si inizia con palla affidata al portiere della squadra ospite.
  17. La sponda perimetrale, detta anche spondina o scivolo, è considerata pari alla sponda verticale del calcio balilla;
  18. Alla partenza la pallina è ritenuta in gioco solo dopo una sponda laterale e un retropassaggio sulla sponda di fondo campo, o in alternativa sponda laterale e portiere. Ogni giocatore ha a disposizione un massimo di 5 tocchi compresa la parata e il tiro per liberarsi della pallina;
  19. Al quinto tocco, se non è quello del tiro, l’avversario deve chiamare anticipatamente il fallo impedendo così il possibile goal sul sesto tocco ed evitando così possibili discussioni sulla tempestività di reazione.
  20. Ad ogni marcatura il gioco riparte sempre a palla ferma dal difensore che ha subito la marcatura;
  21. Nel caso in cui la pallina non sia raggiungibile da nessun giocatore sarà rimessa in gioco dal difensore più vicino alla pallina, se si ferma a centrocampo, dal difensore che per ultimo ha subito una marcatura. Questo vale anche quando la pallina fosse palesemente ferma in un punto dove un giocatore potesse ancora toccarla. Con palesemente ferma si intende assenza di movimento per indicativamente 2 secondi ;
  22. Se la pallina ruota su se stessa ma non scorre è da ritenersi “ferma”. Ogni volta che la pallina esce dal campo sarà rimessa in gioco dal difensore che per ultimo ha subito una marcatura;
  23. Se la pallina uscendo dal campo colpisce persone, oggetti o qualsiasi parte del calciobalilla parallela ed esterna al campo di gioco non è più ritenuta valida;
  24. La pallina che entra in porta e ne riesce fortuitamente è da considerarsi marcatura valida;
  25. La pallina che supera la stecca del portiere, e ricade tra stecca e sponda di fondo, è da considerarsi fuori gioco. Questo vale sia dall’alto verso il basso che dal basso verso l’alto;
  26. Non sono consentiti ganci anche se involontari cioè passaggi tra ometti della stessa stecca o trascinamenti della pallina con un ometto;
  27. Non è consentito far girare la stecca di 360° sul tiro;
  28. Non è consentito toccare due volte la pallina con lo stesso ometto o con ometti della stessa stecca se non in opposizione ad un tiro dell’avversario o su palla vagante, in questo caso è possibile tirare o andare a sponda con qualunque omino della stecca. Non è possibile su retropassaggio.

Regole di partecipazione Torneo Bresciano a squadre 2018

  1. Il campionato sarà composto da un unico girone.
  2. Alla fine della fase regolamentare del campionato si svolgeranno i play off. La prima si scontrerà con l’ottava classificata, la seconda con la terza classificata, la terza con la sesta classificata e la quarta con la quinta classificata. Le vincenti si giocheranno il primo posto a eliminazione diretta, mentre le perdenti si contenderanno il quinto posto. Le ultime 4 classificate nel girone all’italiano faranno un torneino a se. Durante la serata finale si faranno le partite per assegnare tutte le posizioni.
  3. In qualsiasi caso di parità di punti in classifica e parità di set vinti e persi negli scontri diretti, per determinare la meglio piazzata si farà una partita di spareggio su campo neutro.
  4. Le finali si disputeranno al Piccadilly di Via Triumplina (BS) (?) con data “DA DEFINIRE”
  5. Le squadre devono esser composte da almeno 8 atleti.
  6. All’atto dell’iscrizione ogni squadra dovrà designare un Capitano che sarà il Responsabile ed il Referente di squadra. Si incaricherà di inviare sul gruppo organizzativo formato dai soli capitani il referto e le liste giocatori.
  7. Se una squadra si presenta con un giocatore in meno cioè 7 giocatori, e quindi senza riserve, verrà penalizzata con 4 partite perse, una in ogni quartina, non potendo disputare tali incontri.
  8. La squadra che si presenta all’incontro con meno di 7 giocatori avrà la sconfitta a tavolino 16-00.
  9. La squadra che non si presenta all’incontro avrà la sconfitta a tavolino per 16 – 00 + 3 punti di penalizzazione in classifica.
  10. Se una squadra si presenta con 7 giocatori la squadra deve comunque schierare la RELATIVA coppia nell’ultima partita della quadriglia: – “Attenzione” che sarà sempre l’ultima partita di ogni quartina ad non essere giocata.
  11. Ogni partecipante potrà disputare AL MASSIMO 4 PARTITE per ogni serata.
  12. Ogni giocatore potrà disputare per serata 1 SOLA partita con lo stesso compagno.
  13. La squadra ospite indicherà per prima le coppie partecipanti a referto, successivamente la squadra che gioca in casa.
  14. Ogni incontro vinto darà un punto alla squadra vincitrice, la somma dei 16 incontri di giornata determinerà il risultato finale dell’incontro che darà 3 punti in classifica alla squadra vincitrice 0 punti alla perdente, in caso di parità 8 a 8, 1 punto a testa.
  15. Gli incontri devono iniziare entro le ore 21.00 Si raccomanda di non assentarsi dal luogo di gioco durante gli incontri onde evitare che la serata termini dopo le ore 24.00. NB : In caso di situazioni dubbie per evitare inutili discussioni dovete chiedere l’intervento dei CAPITANI per la valutazione del caso. La decisione dei CAPITANI è insindacabile. Nell’eventuale situazione di reale difficoltà di decisione si applicherà la regola della ½ pallina: NEL CASO IN CUI CI SIA DISCORDANZA SULLA VALIDITA’ DI UN GOAL, CHI AVRA’ SUBITO IL GOAL NON VALIDO PROCEDERA’ ALLA RIMESSA IN GIOCO. CHI TRA I DUE CONTENDENTI SEGNERA’ IL GOAL DOPO TALE RIMESSA, AVRA’ FACOLTA’ DECISIONALE SUL GOAL CONTESTATO,.
  16. Ogni locale dovrà mettere a disposizione almeno 2 calciobalilla con adeguata illuminazione e appesantiti per evitare eccessivi spostamenti, BEN PULITI E OLIATI.
  17. Il referto e la distinta giocatori, compilati con nome e cognome di tutti i giocatori, dovrà essere firmato dai due capitani e trasmesso, entro il giorno dopo in cui si è giocato, sul gruppo organizzativo dalla squadra vincente e in caso di pareggio dalla squadra locale.
  18. Si raccomanda la massima serietà e sportività ricordiamoci che è un gioco e un momento di socializzazione nel rispetto altrui e delle regole.
  19. I capitani sono i responsabili del buon andamento della serata nel rispetto del regolamento, quindi è loro dovere attenersi e far rispettare lo stesso durante tutta la serata.
  20. ILLECITO SPORTIVO : IN CASO DI ILLECITO SPORTIVO DIMOSTRATO LA SQUADRA O LE SQUADE CHE HANNO COMMESSO IL FATTO SARANNO ESCLUSE IMMEDIATAMENTE DAL CAMPIONATO IN CORSO. Es: ACCORDARSI SUL PUNTEGGIO, VENDERE LA PARTITA, INSERIRE A REFERTO GIOCATORI NON PRESENTI SUL POSTO.
  21. NEL CASO CHE L’ILLECITO SIA SCOPERTO DOPO LA FINE DEL CAMPIONATO SI PRENDERANNO I DOVUTI ACCORGIMENTI SIA VERSO LA SQUADRA O LE SQUADRE CHE HANNO COMMESSO TALE ILLECITO E SIA VERSO I LORO RISPETTIVI CAPITANI.
  22. Inizio campionato 15.10.18

.

download free uapkmod,action game apk mod, android apps apk mod

Questo sito web utilizza i cookie e potrebbe chiede i tuoi dati personali per migliorare l'esperienza di navigazione.